La Ruota

“… la vita beata, lontana dalla peregrinazione del nascere, che gli iniziati di Dioniso e Core presso Orfeo si vantavano di raggiungere: desistere dal ciclo, prender fiato dalla miseria umana.” (Proclo, Commento al Timeo, 42 c-d, da Giorgio Colli, La sapienza greca, I, 275). L’esistenza è tempo. E questo è un concatenarsi di durate, all’interno […]

L’Anziano

Dicono di averlo visto, anziano saggio giunto alla pace e curvo sul proprio bastone. Il divino gli stava accanto in forma di cervo e l’uno l’altro proteggeva. La natura gli faceva da casa ed una clessidra gli uomini gli posero accanto, od una lanterna in mano. Solo la persona divenuta sacra sa quando procedere e […]

Divina azione

“Apollo scoprì l’arte del tiro con l’arco, la medicina e la divinazione” (Platone, Simposio, 197a) Non un attimo prima del dovuto, non un attimo più tardi, la freccia dev’essere scoccata. Al momento giusto il principe sale sul carro ed entra in azione al comando delle sue truppe. Rapidità, dinamica, movimento, attacco, battaglia, successo. Il successo […]

Il Signore del labirinto

Si mostra come toro dalle grandi corna o come serpente o come leone fiammeggiante. È bestialità innocente, divinità assetata di sangue pulsante e carne viva divorata. Il Signore del labirinto è un cacciatore. E dicono che sia giunto da straniero, uomo e donna dai riccioli biondi, fanciullo assorto nel gioco, che muore o che uccide […]

Da Yola a Mubi

Il Dornier 328, bimotore ad elica delle Nazioni Unite, aveva dovuto tornare indietro a pochi minuti dal decollo. “Qualcosa non ci convince”, si era giustificato il pilota. A bordo i passeggeri, una ventina in tutto, non si erano scomposti più di tanto. Non era la prima volta che questi voli avevano contrattempi. Dopo un cambio […]

La regina di fiori

Un’isola perduta era la sua villa in collina, un castello ben nascosto tra edifici pomposi, ma insignificanti… un castello con un prezioso carico di ricordi, mobili di legno massiccio e dipinti dalla Mongolia, immagini di tende e facce da nomadi, l’ingresso a Baghdad di Gengis Khan. Quindi fotografie in grande formato ed un po’ sbiadite, […]

Giustizia

Allora il re ordinò di prendere una spada e di tagliare il bambino in due parti, dandone una alla prima donna, l’altra alla seconda. Ma una delle due donne si commosse e disse: «Perdonatemi, mio signore! Date a lei il bambino vivo: non deve morire!». L’altra donna invece disse: «Non sia né mio né tuo. […]